domenica 22 marzo 2009

SCAGLIE POETICHE






Mi sono svegliato molto presto stamattina.

Era ancora buio.

Mi sono alzato molto presto stamattina.

Era quasi l'alba.

mi sono affacciato alla finestra stamattina e il sole accarezzava gli alberi con una calda e splendida luce.


Nell' aria cantavano gli uccelli stamattina,

e guardando in alto dissi: Vaffanculo!

Ascoltai il silezio e dissi: Vaffanculo!

Intorno vidi che era tutto verde e la natura si apriva al nuovo giorno con una grande speranza nel cuore

e

la mia donna dorme ancora, pensai, guardando il letto vuoto...


Cosi mi alzai dal letto, mi preparai un bel caffè abbondante, lessi 2 racconti folli di zio Hunk

e pensai: Mi chiamo Bukowski e vaffanculo!


...a volte si ritorna e Vaffanculo!

2 commenti:

Alessia ha detto...

Sono passata di qua per farti un saluto.... Ciao!

buncia ha detto...

se io mi alzassi la mattina e mi mettessi alla finestra a gridare vaffanculo come minimo i dirimpettai mi tirerebbero un vaso in fronte...
;)

[bellina la foto. verissima la scritta.]