venerdì 5 settembre 2008

PROSPETTIVE FOSCHE

















Galleggio malamente sopra la parola ritardo, scritta a lettere gommose, apposta instabile per non concedermi tregua.
Mi ritrovo più lento del solito, impiego troppo tempo per riprendere coscienza…mi sveglio in un non risveglio e mi accorgo che ho sonno ho ancora tanto sonno.
La colpa cade su questo maledetto tempo afoso, ma poi mi rendo conto che sono già due mattine che nella camera la luce e il clima sono cambiati e allora immobile penso, fissando la luce meno chiara dalla finestra.……lascio finalmente il quadrato tiepido di lenzuolo nel letto e butto i piedi sul legno .
Mi alzo e suona già il maledetto telefonino, ma che ore sono?
Mi precipito in bagno e poi in cucina per asciugarmi le mani sullo strofinaccio e afferrare il telefono…. impiego troppo tempo…..anche per afferrare il bollitore e per scostare e richiudere la tenda della doccia, tempo spropositato.
Mi si sono allentati i gesti, forse tendo all’immobilismo.

11 commenti:

Alessia ha detto...

Come sempre hai scritto delle parole molto intense e piene di significato, parole che danno vita ai pensieri di tanti di noi, danno forma allo stato d'animo che spesso proviamo, ma che non tutti, io per prima, siamo in grado di esprimere con le semplici parole!
Compliments!

daniela ha detto...

Anch'io mi sento esattamente così.
Imprigionata in un immobilismo che mi paralizza, da cui non riesco ad uscire, afosa come l'afa, il tempo si dilata, mi ingabbia.

Sono nella zona del crepuscolo.

kinki ha detto...

Ciao Rokko,
originale l'argomento che hai scelto..routine di tutti i giorni che eseguiamo come robot senza soffermarci a pensare.
Provo anche io le tue stesse sensazioni specialmente dopo una notte insonne!
Kinki

LAURA ha detto...

Secondo me è la stagione, sta finendo l'estate, tempo di autunno e poi di inverno e con l'inverno gli animali vanno in letargo...perchè non possiamo andarci anche noi??

Morwsna ha detto...

sono nella stessa situazione.. ormai sono 2 settimane che arrivo tardi al lavoro... sigh!

NoN ce la faccio +

buncia ha detto...

i risvegli difficili.
ne so qualcosa. anche se i miei avvengono più di pomeriggio che di mattina. quando mi addormento per riprendere un po' del sonno perso nella notte. e mi risveglio con uno stano senso di... non so nemmeno cosa.
a volte è così... complicato svegliarsi...

Anonimo ha detto...

Auguri Lazzarus!!!

Check

Morwsna ha detto...

stiamo ancora dormendo??

:)

buncia ha detto...

è ora di scrivere, rokko.
;)

sara kinki ha detto...

Grazie alle tue dritte sulla musica ho comprato dei bellissimi cd!
Poi in auto mi esalto come una matta!
Metro area, chicken lips, telefon tel aviv...ecc fantastico!

Morwsna ha detto...

anch'io la abolisco